clicca per abilitare lo zoom
caricamento...
Nessun risultato
apri la mappa
vista Roadmap Satellitare Ibrido Terreno La mia posizione A schermo intero

Palazzo dei Principi

Piazza dei Conti, 4, ,
Preferito

Descrizione

A Carpegna, il tempo pare arrestarsi, intrecciandosi in maniera indissolubile con le vicende della nobile casata che ne porta il nome: i Conti, divenuti col tempo Principi di Carpegna Falconieri. Signori di lunga data di queste terre, hanno impresso un segno indelebile, non solo erigendo un palazzo imponente ma anche creando un’eredità culturale che persiste attraverso i secoli.

L’architettura del Palazzo dei Principi racconta storie di cielo e di terra, intrecciando l’umano con il divino, e diffondendo un’aura di pace e serenità. Voluto dal cardinale Gaspare di Carpegna e progettato nel 1675 da G. Antonio De Rossi, architetto che portò un respiro di Roma nel cuore delle Marche, il palazzo è un connubio tra la solidità del Medioevo e l’eleganza del Rinascimento.

Le sue mura, costruite con l’arenaria estratta dalle colline circostanti, si ergono come sentinelle di una storia illustre e di una vitalità che ancora oggi si percepisce nei suoi saloni e nei suoi corridoi. Questo palazzo, custode del passato, troneggia nel cuore dell’abitato di Carpegna, affacciandosi sulla Piazza Conti dominando l’orizzonte e il cuore di chi passa. Esso si estende su una superficie di 6000 metri quadrati e conta un centinaio di stanze, distribuite su quattro piani ricchi di storia.

Al piano terra si trovano gli ambienti di servizio come la cucina, dove spiccano i grandi forni a legna e le vasche alimentate da acqua sorgiva, e le scuderie. Il primo piano è caratterizzato dall’ampio e solenne atrio, ove pilastri maestosi sono a guardia dei due ingressi principali: uno si apre attraverso lo scalone monumentale che domina la facciata principale, l’altro, situato sul lato del giardino – un’oasi che accoglie alberi secolari, una fontana scenografica e una torre cisterna-colombaia –, che una volta portava direttamente alle scuderie del palazzo. All’interno di questo piano si trova anche una piccola cappella privata, che conserva le suppellettili originali, opere pittoriche e circa 1600 reliquie di santi, un tempo raccolte personalmente dal cardinale Gaspare.

Lungo lo scalone d’onore, il sommo poeta Dante fa da cicerone, con i suoi versi che tessono una trama di nobiltà e di coraggio, un filo che conduce alla sala del trono, dove l’arazzo narrante lo stemma del cardinal Gaspare troneggia come una promessa di eternità. Le stanze, segrete nella loro bellezza e sapienza, custodiscono gelosamente il patrimonio di conoscenza della famiglia, mentre i sotterranei, un tempo scuderie, nascondono storie di guerre e di liberazione. Durante la seconda guerra mondiale, il palazzo divenne arca di salvezza per capolavori d’arte inenarrabili, un rifugio contro la furia dei bombardamenti, sotto la guida sapiente di Pasquale Rotondi, un eroe di tempi bui. Furono protagoniste di questo salvataggio anche la Rocca Ubadinesca di Sassocorvaro Auditore e il Palazzo Ducale di Urbino.

Indirizzo: Piazza dei Conti, 4
Provincia:
Città:
Stato / Paese:
CAP: 61021
Nazione: Italia
Apri in Google Maps
Sab 15 Giu
Dom 16 Giu
Lun 17 Giu
Mar 18 Giu
Mer 19 Giu
Gio 20 Giu
Ven 21 Giu
Sab 22 Giu
Dom 23 Giu
Lun 24 Giu
Di persona
Via Video
Le tue informazioni

Recensioni

Deviaccesso per pubblicare una recensione

Potrebbero interessarti

Croce sulla sommità del Sasso Simone

Il territorio di Carpegna è come un palinsesto geologico, che porta con se numerose tracce ...

La Pieve di San Giovanni Battista

La spiritualità del luogo trova una delle sue massime espressioni nella Pieve di San Giova ...

Chiesa di San Sisto

La Chiesa di San Sisto del 1182, con la sua suggestiva zona absidale romanica e la cripta ...

Obelisco Futurista

L’obelisco futurista eretto in memoria di Sandro Italico Mussolini

Confronto immobili

Skip to content